logo

DANTEDÌ ALL’IC FERMI

“Io ritornai da la santissima onda rifatto sì come piante novelle rinovellate di novella fronda, puro e disposto a salire a le stelle.” Dante Alighieri, Purgatorio, XXXIII.

Ieri in occasione del Dantedì che ricorre il 25 marzo, giorno in cui secondo alcuni studiosi Dante inizia il suo celebre viaggio nell’ Inferno, le nostre classi seconde della Scuola Secondaria non si sono fatte trovare impreparate, nonostante la situazione di emergenza in corso.
I nostri ragazzi, oramai diventati espertissimi con app e piattaforme digitali, si sono uniti nella lettura a distanza di passi della Divina Commedia.
Qualsiasi situazione, anche la più surreale, può essere un momento di crescita.
Questo è uno dei più importanti messaggi che la scuola deve trasmettere: rimbocchiamoci le maniche e andiamo avanti, impariamo insieme ad affrontare il futuro.

DANTEDÌ ALL'IC FERMI

DANTEDÌ ALL'IC FERMI“Io ritornai da la santissima onda rifattosì come piante novelle rinovellate di novella fronda,puro e disposto a salire a le stelle.”Dante Alighieri, Purgatorio, XXXIII Accadrà presto e dovremo far tesorodi quanto stiamo imparando!Buon Dantedì dall’IC FERMI di MATERA#dantedìMIUR Social MiBACT

Pubblicato da Istituto Comprensivo Fermi Matera su Mercoledì 25 marzo 2020

“Amor, ch’a nullo amato amar perdona, mi prese di costui piacer sì forte, che, come vedi, ancor non m’abbandona” Inferno, canto V, vv. 103-105. Il nostro Dantedi’

MIUR Social MiBACT

Comments are closed.